0 0
Bacalà alla vicentina con polenta.

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Regola porzioni:
350 Gr. circa Bacalà Già bagnato
3 Pezzi di Acciughe Sott'olio
1 Spicchio Aglio
1 Cipolla bianca
1 Ciuffo Prezzemolo Tritato
250 Ml. di Latte
Sale
Pepe nero
2 Cucchiai Parmigiano reggiano

Bacalà alla vicentina con polenta.

Per la salvaguardia di questo piatto, a Sandrigo in provincia di Vicenza esiste la Confraternita del Bacalà.
Oltre 500 volontari, cultori della cucina che si prodigano per mantenere la ricetta originale, così come si faceva oltre 400 anni fa.
Ricavato dal merluzzo essiccato, la ricetta richiede 3 giorni di ammollo in acqua fredda che deve essere cambiata almeno 4 volte al giorno.
C'è un po' di lavoro ma quello che mangerete sarà cultura.

Ingredienti

Indicazioni

Condividere

La ricetta prevede che dopo aver acquistato uno stoccafisso bello secco si debba tenerlo in acqua per tre giorni e farlo ammollare. Per ovviare a questo onere, la fortuna vuole che quasi tutti i pescivendoli abbiano il bacalà già bagnato, e senza  doverne acquistare uno intero. Quasi tutti i piatti buoni nascono dalle ricette ottenute da i cibi che una volta erano destinati ai poveri, e il bacalà è uno di questi. Aprite i tranci di bacalà e toglietegli la lisca lasciando invece la pelle, cercando di lasciare i tranci più interi possibile. Mettete a bollire una piccola pentola di acqua salata con un goccio di olio extravergine di oliva, per fare la polenta. Appena bolle aggiungete un po’ alla volta la farina gialla e con una frusta mischiate per evitare il formarsi dei grumi. Abbassate il fuoco e girate la polenta di tanto in tanto. La polenta dovete farla partire a metà cottura del bacalà. Tritate finemente la cipolla, i capperi, l’aglio e le acciughe salate. Mettete il trito in un pentolino che contenga giusto il pesce. Aggiungete l’olio extravergine di oliva e rosolate a fuoco basso. Una volta che il trito è rosolato appoggiatevi sopra il bacalà, salate, pepate e lasciate che il pesce si rosoli un pochino. Allungate con il latte e lasciate cuocere dolcemente con il coperchio. Dopo circa 60-70 minuti il latte si sarà asciugato e potete aggiungere il parmigiano reggiano e il prezzemolo. La polenta dovrebbe essere già cotta, quindi disponetela in un piatto di portata e a fianco metteteci il bacalà cospargendolo di prezzemolo tritato. Servite e Buon appetito

 

 

 

Recensioni di ricette

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
Finocchi-gratinati (2)
precedente
Finocchi gratinati
Risotto-con-gamberoni-e-porro
prossimo
Risotto con gamberoni e porro
Finocchi-gratinati (2)
precedente
Finocchi gratinati
Risotto-con-gamberoni-e-porro
prossimo
Risotto con gamberoni e porro

Aggiungi il tuo commento